Bagutta & Alessandro Squarzi

insieme per un progetto inedito

Undici modelli di camicie dedicate all’uomo contemporaneo,
per una collezione esclusiva, disegnata da uno dei più stravaganti
uomini dello Stile italiano.

«Ogni uomo deve avere un capo che racconti qualcosa di lui». Una frase che apre un mondo, per la riscoperta di un concetto di «moda» che torni a mettere l’uomo al centro. Nasce da questa esigenza, sentita e vissuta, di esprimere i codici eterni della personalità maschile, la collezione di camicie ideata e disegnata da Alessandro Squarzi per Bagutta.

La collezione rappresenta la traduzione di un percorso umano, di un’indole curiosa che da trent’anni si alimenta di stimoli, di passioni, di storie, di persone, di valori tradotti ora con intelligenza in idea estetica, prima ancora che in prodotto. I viaggi in Giappone, la passione maniacale per i cotoni dalla forte personalità, i tagli di derivazione militare, lo scavo in una cultura antica fatta di dettagli capaci di unire estetica e funzione.

Derivano da questo racconto di sé, e della propria storia, i capi di Alessandro Squarzi, camicie dove ogni dettaglio – grazie alla sapienza artigianale di Bagutta – diventa una traccia riconoscibile, personale. Come la paramontura rinforzata del collo, che svela quel valore dell’impeccabilità d’origine militare, con il colletto che rimane rigorosamente composto anche quando si indossa la camicia senza cravatta. O il vezzo, altamente funzionale oltre che esteticamente curioso, del taschino cucito all’interno, per conservare senza esibire, anche in questo caso frutto di una necessità risolta con intelligenza creativa. O, ancora, l’etichetta, che è una netta dichiarazione di intenti: «Designed by one of the most extravagant men of Italian style».

Il frutto di questo percorso attraverso i decenni e le latitudini è una linea di 11 modelli di camicie capaci di essere pertinenti, ed estremamente personali, in tutte le occasioni dell’uomo contemporaneo, per accompagnare una serata in smoking fino alla reinterpretazione in chiave urbana dell’originale jungle jacket.

La trama del vissuto di Alessandro Squarzi si legge anche attraverso la gamma di tessuti – tutti di primissima qualità certificata Bagutta – che compongono la collezione, dal popeline alla gabardina, passando per i cotoni cimosati giapponesi.

Camicie pensate per essere vissute, per vestire un uomo dalla personalità consapevole, compiuta. L’eleganza non può che essere, infatti, una virtù che nasce dallanima, un atteggiamento e un modo di essere uomini, anzi signori, nei confronti della vita, che si realizza ed esprime attraverso gesti ed eloqui extravaganti, ovvero decisi e coraggiosi, capaci di rompere canoni e regole assodate, di percorrere strade nuove riprendendo e restituendo valore alla saggezza e alle culture ideative e produttive che hanno fatto la storia dell’eleganza maschile.

Riportare, con intelligenza e sensibilità, i valori del passato nella contemporaneità, guardando al «bello» più che al «fashion». È questa l’alchimia di valori da cui è nato l’incontro tra l’animo creativo di Alessandro Squarzi e la capacità realizzativa, oltre che all’eccellenza dei tessuti, di Bagutta. Nella consapevolezza, condivisa, che se la moda si nutre di effimero, il bello si costruisce con anni di studio, di ricerca, di sudore, ma anche attraverso l’impegno del singolo artigiano e operaio, inteso come colui che compie unOpera che sia unica, irripetibile.

Un collezione che si rivolge all’uomo Extravagante, a colui che ha maturato la sensibilità culturale e personale del saper scegliere capi capaci di emozionare, di trasmettere una cultura Etica, fatta di Qualità, traducendola in emozione quotidiana.